Luppi Aldo, Nella pelle di un altro (pagg. 44, € 3,90), ISBN 978-88-6704-047-6

Home > E-BOOK > Luppi Aldo, Nella pelle di un altro (pagg. 44, € 3,90), ISBN 978-88-6704-047-6

A cinque anni dalla morte di Aldo Luppi (1928-2001), mentre anche altre associazioni culturali si apprestano, in vario modo, a rendere omaggio all’illustre scrittore concittadino, il “Gruppo Scrittori Ferraresi” e l’Associazione “Bondeno Cultura” promuovono la pubblicazione del presente inedito, gentilmente fornito da Graziella e Livio Luppi e con la collaborazione di Milena Botti, dal titolo Nella pelle di un altro.

Questo racconto o romanzo breve, come ogni dono postumo, commuove: è un regalo che abbatte la barriera che sta tra la vita e la morte ed offre, inattesa, una volta di più, la voce amichevole di uno scrittore vero. Nella pelle di un altro è la complessa avventura esistenziale dell’ingegner Arturo Marani, dirigente di uno zuccherificio ferrarese, insoddisfatto del suo lavoro e in crisi sotterranea con la famiglia, ma in verità è la storia di un uomo in fuga da se stesso per il bisogno di cambiar vita, perché stanco della sua vita. Il fiume Po, visto dal ponte che separa Emilia da Veneto, ridona distensione all’irrequietezza che turba l’animo di Arturo Marani ma sarà proprio al cospetto del fiume amico che, appoggiato al parapetto accanto a lui, irrompe nella sua vita un misterioso «uomo vestito di nero» con «occhi che emanano una luce strana», una forza del male dalla quale Arturo Marani non sa sottrarsi, realtà o immaginazione che sia. Per mutar vita, tra le due possibilità offertegli dal mefistofelico «uomo vestito di nero», Arturo Marani accetta la seconda proposta (l’Autore è qui in linea con il gioco delle “prove” che ricorre in autori e letterature di epoche e nazionalità diverse). Marani si dovrà impegnare in tre prove di cui una deve essere superata e, per di più, egli dovrà privarsi di dieci anni della propria esistenza. Le prove lo portano a sperimentare gli ambienti più diversi: l’aristocratica vita del conte Norberto, l’umile esperienza di lavoro in un distributore di benzina, il mondo variegato del circo dove riso e pianto, commedia e tragedia, coabitano sotto lo stesso tendone.

» Richiedi più informazioni