Rubbi A. - Ai nipoti americani. Memorie del nonno comunista italiano

Home > SAGGISTICA / storia > Rubbi A. - Ai nipoti americani. Memorie del nonno comunista italiano

TITOLO Ai nipoti americani. Memorie del nonno comunista italiano

AUTORE Antonio Rubbi

Nato nel 1932 a San Biagio d’Argenta in una famiglia di braccianti. Terminate le scuole medie nel dopoguerra a 15 anni inizia l’attività lavorativa come bracciante. Nel 1949 si iscrive al PCI e alla ricostituita federazione giovanile comunista per la quale opera come segretario comunale nell’argentano. Dal 1958 al 1964 si trova a Mosca per ragioni di studio. Qui nel 1953 si sposa con Vera, cittadina russa. Ritornato a Ferrara nel ’65 è funzionario alla Federazione provinciale del PCI, della quale diventa segretario dal 1968 all’autunno del 1975, quando è chiamato a Roma presso la sezione Esteri del PCI della quale è vice responsabile fino alle elezioni del 1979 e poi responsabile sino al 1990. Membro del Comitato Centrale dal 1969 e della direzione dal 1985. Eletto in parlamento come deputato per la VII, VIII, IX e X legislatura. È vicepresidente della Commissione esteri. Parallelamente è membro della delegazione italiana presso la UEO (Unione Europea occidentale) a Parigi e del Consiglio d’Europa a Strasburgo. Ha pubblicato: I partiti Comunisti dell’Europa occidentale (Teti editore 1978); Incontri con Gorbaciov (Editori Riuniti 1990); Appunti cinesi (Editori Riuniti 1992); Il mondo di Berlinguer (Napoleone editore 1994); Con Arafat in Palestina (Editori Riuniti 1996); Il Sud Africa di Nelson Mandela (Teti editore 1998); La Russia di Eltsin (Editori Riuniti 2002).

GENERE Saggistica

ISBN 978-88-6704-256-2

PREZZO  € 14,00

PAGINE 336

FORMATO 14,8 x 21 cm

ANNO DI PUBBLICAZIONE 2020

CONTENUTI

In questo volume Antonio Rubbi, deputato del Partito Comunista Italiano e stretto collaboratore di Enrico Berlinguer, scrive una sorta di diario della sua vita, indirizzandolo ai suoi nipoti americani, ma ciò a beneficio anche di tutti noi, in cui racconta le vicende personali, ma che diventano subito di valore storico, politico e sociale, negli anni che vanno dalla sua infanzia fino al 1958 quando verrà chiamato dal partito a trasferirsi a Mosca dove trascorse molti anni.

COLLANA Studium (collana di saggistica)

» Richiedi più informazioni